Torna su Packlink

Posso Inviare Alimenti Solidi E Liquidi Con Packlink?

Se la tua spedizione contiene alimenti dovrai assicurarti che non sia deperibile. Ti ricordiamo che l'alimentazione fa parte degli Articoli Proibiti pertanto, se decidi di inviare alimenti, l'assicurazione non potrà intervenire in caso di problemi con il trasporto.

 

ALIMENTI DEPERIBILI e TRASPORTO A TEMPERATURA CONTROLLATA

Con la terminologia alimento deperibile si intende qualsiasi cibo che abbia bisogno di condizionamento termico per la sua conservazione. Le soluzioni di invio offerte dal nostro sito non prevedono servizi a temperatura controllata, per questo motivo non è consentito l'invio di alimentari che possono pervenire deteriorati.

Gli alimenti considerati deperibili sono, ad esempio:

  • Tutti i latticini (latte alimentare, pastorizzato, burro, formaggi)
  • Carni o salumi freschi
  • Carni congelate
  • Prodotti ittici
  • Pasta fatta in casa o fresca
  • Uova
  • Frutta e verdura fresca

 

ALIMENTI NON DEPERIBILI

Affinchè il corriere possa prendere in consegna senza alcun inconveniente, la merce dovrà essere dichiarata in modo generico come ''alimenti non deperibili''.

In seguito riportiamo qualche esempio di alimenti da scaffale che si possono inviare con Packlink, anche se non sono comunque coperti dall'assicurazione base o complementaria:

  • Riso, pasta
  • Caffè, farina, zucchero, sale
  • Legumi secchi

 

QUANDO NON È MAI POSSIBILE SPEDIRE ALIMENTAZIONE

Non è mai consentito l'inoltro di alimenti, anche non deperibili, con i nostri servizi nei seguenti casi:

  • Tramite i servizi Crono di Poste Italiane. La spedizione potrà essere resa e non sarà possibile reclamare il rimborso delle spese di trasporto in questo caso.
  • Verso destinazioni nazionali e/o europee se la merce necessita di un trasporto a temperatura controllata. Le soluzioni di invio offerte dal nostro sito non prevedono servizi a temperatura controllata, per questo motivo non è consentito l'invio di alimentari che possono pervenire deteriorati.
  • Verso destinazioni internazionali non europee e/o con passaggio doganale. Dalle Istituzioni viene richiesta una serie di documentazione specifica di importazione, come Schede Tecniche di Origine e Prodotto, Codice FDA nel caso degli USA, accordo ISC per il Canada o altro tipo di documentazione in rispetto della normativa vigente contro il Bioterrorismo.
  • Verso la Norvegia non è permesso l'invio di alimentazione solida o liquida con servizi di pacchetteria standard per burocrazie doganali.
  • In Filandia e Svezia non è permessa l'importazione di alcolici anche a bassa gradazione, vino incluso.

 

Ti informiamo che per le spedizioni internazionali, a volte, viene richiesto dalle autorità sanitarie locali di fornire della documentazione aggiuntiva, riguardante la composizione degli alimenti inviati. Ti invitiamo per questo motivo a documentarti prima di inoltrare alimenti all'estero per evitare spiacevoli inconvenienti. 

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 20 su 20

Se hai bisogno di assistenza, completa il fomulario di contatto. Saremo lieti di aiutarti!

Contattaci